martedì 20 gennaio 2015

Blog in pausa

 
Una grossa preoccupazione mi impedisce di dedicarmi al blog.
Spero di tornare presto, cari amici che avete avuto da tanto tempo la gentilezza di leggermi.
Un caro saluto a tutti e arrivederci!

domenica 18 gennaio 2015

Tea time

"Niente è più rilassante di una piacevole chiacchierata davanti a una profumata tazza di tè." 

 
Non so chi abbia detto o scritto questa cosa, ma la trovo abbastanza condivisibile: la preparazione, l'apparecchiatura, l'aroma della bevanda, il tintinnare dei cucchiaini nella tazza, la fragranza di un dolcino...ispirano le confidenze fra amiche.
Aggiungerei che è altrettanto rilassante sorbire una tazza di tè in solitudine, magari al calduccio della propria casa in una uggiosa giornata invernale.

Insieme ad una tazza di tè bisogna anche gustare qualcosa di dolce, magari una crostata fatta in casa.
Ideale per me è un tè aromatizzato, come l'Earl Grey, al bergamotto.
 
 

Per preparare un corroborante tè invernale eccovi la ricetta:

per 1 litro di tè:

1 cucchiaino di tè nero
succo di un'arancia
succo di un limone
un bastoncino di cannella
chiodi di garofano e rum a piacere

Far bollire l'acqua e aggiungere il tè.
Unire le spezie e lasciar riposare per 3-4'
Togliere le spezie e aggiungere il succo degli agrumi; eventualmente una spruzzatina di rum.
Zuccherare a piacere.


lunedì 12 gennaio 2015

Il pettirosso

 
Quest'inverno ancora non ho visto i pettirossi posarsi sulla siepe del giardino; il bel tempo e le temperature miti di questa stagione innaturalmente calda forse li tengono lontani.
Ricordo l'anno della "grande neve": uno di loro veniva tutti i giorni a cercare il cibo fuori dalla mia cucina; gli fornivo un piattino con i semini  e lui ne approfittava ben volentieri. Stazionava quasi sempre tra i rametti del viburno, senza curarsi della presenza del mio gatto. Il pettirosso è infatti un uccelletto molto vivace, con un bel caratterino combattivo.
 
Antico simbolo dell'anno nuovo, segnala l'arrivo della neve: purtroppo la sua assenza mi suggerisce che del candido manto dovrò ancora farne a meno!
 
 
 
Il pettirosso è quello
che interrompe il mattino
con frettolose - poche - esplicite notizie
quando Marzo a stento s'affaccia -
Il pettirosso è quello
che inonda il mezzogiorno
con le sue cherubiche quantità -
Ad Aprile appena iniziato -
Il pettirosso è quello
che in silenzio dal suo nido
suggerisce che casa - e certezza
e santità, sono il meglio.
 
(Emily Dickinson)
 
"Un pettirosso dai molteplici impegni. Il suo canto si affaccia brevemente al mattino, quando ha inizio la primavera, come fosse un messaggero che ci dà le prime notizie del giorno. Poi diventa il protagonista del giorno, dispiegando a piene mani le sue angeliche note. Ma il pettirosso non è solo l'uccello che svolazza libero e canterino. È un po' come noi, anche lui ha bisogno di un nido dove rifugiarsi in silenzio, trovando in esso la casa e, nello stesso tempo, le certezze e la santità della vita domestica." (G.Ierolli)

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...