venerdì 29 maggio 2015

"Non lasciare che io sia fraintesa"

"Don't let me be misunderstood" è un brano del 1964 interpretato in maniera mirabile e toccante da Nina Simone, cantante jazz e blues statunitense, nonché attivista per i diritti civili.
 
 

Qualche mese dopo gli Animals, rock band britannica degli anni '60, ne fecero una versione rhythm & blues che è restata quella più nota.
 
 
Un decennio più tardi uscirà una versione "latin disco" dei Santa Esmeralda, un gruppo franco-americano degli anni '70, che spopolerà nelle discoteche e che verrà ripescata anni dopo da Quentin Tarantino in una scena di "Kill Bill".
 
 
 
E non è tutto! Tra le altre cover c'è anche quella di Joe Cocker, che è la mia preferita...forse...ma anche quella di Nina Simone...però quella degli Animals...
 

 
 
Beh, che ne dite?
 

 

6 commenti:

  1. Ciao Lella, me la ricordo benissimo...
    Un abbraccio e l'augurio di un fine settimana sereno.
    Antonella

    RispondiElimina
  2. Lellina mia dico che è difficile la scelta...
    Se sei un purista scegli Nina Simone, gli Animals l'hanno beatificata,i Santa Esmeralda l'hanno trasformata in tormentone e con John è diventata una canzone rock...
    Un bacio immenso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella, in fatto di musica hai sempre ragione!

      Elimina
  3. E' molto interessante ascoltare una canzone in varie versioni... preferisco la prima, ma tutte sono belle...
    A proposito, com'è l'e-reader...? Ti è piaciuto? Non mi convince ancora...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Titti, a me è piaciuto. Certo, continuerò a leggere anche i libri cartacei, ma lo trovo molto pratico.

      Elimina

Grazie d'aver commentato! La tua visita m'è sempre gradita. ♥

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...