sabato 9 maggio 2015

Maggio, il mese delle fave

Maggio è il mese migliore per consumare le fave fresche. Le ho mangiate qualche volta, a casa di amici che vivono in campagna: crude, con pecorino, salame, pancetta e pane casereccio. Buone, perché freschissime.
Devo dire che io le preferisco stufate con cipolla e prosciutto a dadini; una mia amica vegetariana, invece, le cucina trasformandole in un ottimo paté profumato di menta e aglio, con pinoli e cialde di parmigiano: ottimo.
 
 
Prima di venire a vivere nel centro-Italia, io le fave non le conoscevo, non le avevo mai viste: a Milano non s'usava mangiarle, si davano ai maiali! (mio marito mi prendeva in giro dicendo che invece nelle Marche si dava la zucca ai maiali). 
E dire che hanno ottime proprietà nutrizionali: contengono molte vitamine, sali minerali, fibre e proteine, il che le rende particolarmente adatte per chi non mangia carne.
 
 
 
Le fave sono un legume molto antico: pare si consumassero già 3000 anni prima di Cristo! Lo sapete che se si trovano sette fave anziché sei nel baccello porta fortuna? La foto qui sopra è quindi di buon auspicio!
 
 



3 commenti:

  1. Con pecorino e salame...che bontà!

    RispondiElimina
  2. Romanticona :-) tu si che te ne intendi!
    Maggio mese delle rose? Quando mai? Maggio è il mese del salame fave e pecorino! ;)
    Gioiosa domenica, buona festa della mamma.
    Ti abbraccio
    enrico

    RispondiElimina

Grazie d'aver commentato! La tua visita m'è sempre gradita. ♥

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...