mercoledì 15 aprile 2015

Il vino è salute!

Il vino mi piace, non sono astemia, anche se non lo bevo quasi mai, ad eccezione delle occasioni in cui si esce al ristorante o si pranza o cena con gli amici.
 
Faccio male perché moltissimi studi dimostrano ormai che il vino fa bene alla salute, a patto che il consumo sia costante ma moderato. Le dosi consigliate sono di 2-3 bicchieri al giorno per gli uomini e di 1-2 per le donne che lo metabolizzano con maggior fatica.
 
 
Naturalmente nel consumo non va calcolato l'eventuale vino utilizzato per cucinare perché con il calore molti antiossidanti vengono distrutti.
 
E' comunque un alleato prezioso in cucina: serve a marinare la carne per renderla più tenera e saporita;
(foto saveur.com)
 
serve a cuocere la carne, come nel brasato, per darle sapore e ridurre i grassi;
 
 
serve a sfumare il risotto per dargli un aroma particolare;
 
serve a profumare la frutta cotta per esaltarne i profumi e attenuarne la dolcezza.
 
 
 
I benefici del vino per il cuore sono ormai noti da tempo: un bicchiere al giorno diminuisce il rischio di malattie cardiovascolari del 32%. Infatti riduce la formazione delle placche nelle arterie, abbassa il colesterolo, rende il sangue più fluido, accresce il livello degli omega-3.
Tutto ciò grazie ai polifenoli come il resveratrolo, antiossidante venti volte più potente della vitamina E.
 
 
Il resveratrolo si trova nella buccia dell'uva, soprattutto di quella nera e quindi nel vino rosso. Anche il vino bianco però ha proprietà salva-cuore grazie alla presenza di monofenoli; inoltre protegge da fenomeni infiammatori responsabili di varie malattie.
 
 
Meno conosciuti sono i benefici del vino su altre patologie, per esempio neurologiche: riduce il rischio di ictus, morbo di Alzheimer e demenza senile. Il vino è anche amico delle donne in menopausa perché protegge dall'osteoporosi e ha gli stessi effetti dei fitoestrogeni sulle vampate.
 
Che dire a questo punto? Che oggi stapperò una bottiglia!
 
 
Cin cin, amici!...e buona giornata!
 
 

8 commenti:

  1. Amo i vini rossi duri non bevo spesso usualmentye sempre quasi fuori pasto come aperitivo. I piemontesi, oppure il refosco come pure San Giovese o Lambrusco però amabile in questo caso. Il Cirò calabro stupendo i vini siciliani un pò meno. Adoro il francese novello come il beaujolais-noveau.
    Lo schioppetino favoloso poi le bollicine italiane il più economico il Rotary.
    Non amo i vini bianchi perchè se hanno bisolfito come usuale per mantenerli limpidi ne sono allergica. Ottimo il Sauvignon e l'Orvieto. Non male l'Est-Est-Est (stà per superlativo di buono) un vino che si beve a Montefiascone ed ha una storia bellissima del perchè di questo nome risale al 1111.
    Prosit mia cara stasera bevo un bicchiere con salsiccia e patate arroste. Buona serata.

    RispondiElimina
  2. Ho sentito che fa bene, specialmente quello rosso.... Ma noi non beviamo, solo mio marito qualche birra ogni tanto. :) Buona serata Graziella. Un bacione.

    RispondiElimina
  3. Cin cin a te cara Lella, dopo questa presentazione non si può rifiutare un buon bicchiere di vino, rosso o bianco che sia!
    Ciao un caro amichevole saluto da
    Tiziano.

    RispondiElimina
  4. Un omaggio al vino allora!
    Buona serata.

    RispondiElimina
  5. un post davvero bello.. complimenti. Proverò anche la ricetta! Ti aspetto da me, cara.

    RispondiElimina
  6. Cin Cin Lellina, questa sera beviamo insieme, anche perchè pur non essendo un'intenditrice , non lo rifuggo!
    Bacione!

    RispondiElimina
  7. Purtroppo sono astemia... ma da questi piatti deliziosi potrei prenderlo...?
    I fiori sul banner sono bellissimi, sono di pruni (sono molto simili ai fiori di nostri pruni)...?
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Titti, penso proprio che siano fiori simili ai vostri sakura...il mio è fiorito, sai?

      Elimina

Grazie d'aver commentato! La tua visita m'è sempre gradita. ♥

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...