domenica 16 febbraio 2014

Il Maestro e Margherita


Ne ho terminata la lettura pochi giorni fa.
L'avevo acquistato perché è uno di quei libri che uno deve aver letto. Cercando delle recensioni mi aveva colpito quella di Montale, addirittura!
 
"Un miracolo che ognuno deve salutare con commozione."
 
Bulgakov è uno dei grandi scrittori russi del '900.
Questo suo romanzo venne pubblicato postumo; racconta come nella Mosca degli anni '30 arrivi Satana in persona e, sotto le spoglie di un esperto di magia nera, accenda una girandola di eventi tragicomici. Ne esce un quadro indimenticabile della Russia di Stalin.
La trama è straordinaria per originalità e creatività: all'interno della narrazione principale (i diavoli, gli amanti, i personaggi minori...), si inserisce una narrazione secondaria, quella relativa al libro scritto dal Maestro (uno dei due amanti protagonisti) sui fatti concernenti il processo a Gesù e sulla figura di Ponzio Pilato.


Onirico il capitolo del volo, rocambolesco e surreale quello del gran ballo di Satana. È difficile definire e "spiegare" questo libro: è così fantastico, affascinante, visionario e labirintico che ci si perde nella ricerca di parole che lo possano definire.
Leggetelo e basta!
 




2 commenti:

  1. Ciao Lella, pensa che lo sta leggendo mio marito, io ho tentato da ragazza ma poi ho smesso perché lo trovavo pesante…magari ora ci riprovo.
    Buona giornata!!
    Carmen

    RispondiElimina
  2. Carmen, la prima parte in effetti un po' lo è, ma poi diventa veramente magico! Certo, non è un libro leggero e facile...

    RispondiElimina

Grazie d'aver commentato! La tua visita m'è sempre gradita. ♥

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...