domenica 19 gennaio 2014

Vecchi libri e ricordi

Voglio iniziare l'anno nuovo con un ricordo tenero dell'infanzia: quello dei sillabari su cui noi "vecchietti" abbiamo imparato a leggere negli anni '50. Avevano le pagine leggermente ingiallite, di carta un po' ruvida, simile alla carta riciclata di oggi; erano colorati e illustrati con immagini delicate che facevano sognare noi bambini del dopoguerra: allora non c'erano personaggi dei fumetti e dei cartoni animati (o per lo meno non comparivano nei libri scolastici) e le illustrazioni rappresentavano la natura, la vita di tutti i giorni, gli animali...
 
Ho aperto a caso uno dei miei libri di lettura: è quello della seconda elementare...se ne sta chiuso con gli altri in libreria...è un po' sciupato, logicamente, quante volte l'ho sfogliato! e quanto ci avrà giocato la mia sorellina!
Conserva tutta la sua magia: è allegro e a suo modo già moderno.
 
Mi si è aperto sulla doppia pagina che illustra l'inverno:
 

Mi vedo, bambina, china sul tavolo della sala con il libro davanti; questa illustrazione l'avrò sicuramente ricopiata sul mio piccolo album da disegno (sì, perché allora gli album erano saggiamente più piccoli di quelli di oggi!): la mamma mi gira intorno, il nonno è seduto sulla poltrona, il minestrone sobbolle in cucina e la stufa manda un piacevole tepore...

10 commenti:

  1. E' un immagine che riconosco!
    Avevamo meno libri e quaderni, ma s'imparava meglio e di più!
    Buona settimana Lella!

    RispondiElimina
  2. Quanti ricordi hai suscitato con questo post, e che belli erano i nostri sillabari. Hai descritto benissimo l'aria di casa, il minestrone che cuoce...davvero bello.

    Un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
  3. Sarà per nostalgia, ma com'erano belli i libri di una volta.

    Abbraccio, Lella.

    RispondiElimina
  4. Che bei ricordi e un pizzico di magia...
    Il primo sillabario lo tenevo quasi sempre a portato di mano... come la copertina di Linus
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Quanto mi piacerebbe avere ancora i miei libri delle elementari! Purtroppo sono andati persi coi traslochi…per me avevano un fascino…ricordo ancora l'odore della carta !!

    RispondiElimina
  6. non mi rimasto nulla di miei libri d'Infanzia, solo la nostalgia, che credevo alle favole :-)

    RispondiElimina
  7. Grazie per il tuo post, anche a me suscita tante emozioni...! Dopo decenni di vana ricerca dei miei adorati libri delle elementari, mi sono quasi rassegnata... Ma mi accontento di vederne altri degli stessi anni : i disegni, le poesie, le atmosfere... L'illustrazione che hai inserito mi piace molto... Non è che potresti pubblicarne altre in seguito....? Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Grazie per il tuo post, anche a me suscita tante emozioni...! Dopo decenni di vana ricerca dei miei adorati libri delle elementari, mi sono quasi rassegnata... Ma mi accontento di vederne altri degli stessi anni : i disegni, le poesie, le atmosfere... L'illustrazione che hai inserito mi piace molto... Non è che potresti pubblicarne altre in seguito....? Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Grazie per il tuo post, anche a me suscita tante emozioni...! Dopo decenni di vana ricerca dei miei adorati libri delle elementari, mi sono quasi rassegnata... Ma mi accontento di vederne altri degli stessi anni : i disegni, le poesie, le atmosfere... L'illustrazione che hai inserito mi piace molto... Non è che potresti pubblicarne altre in seguito....? Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Grazie per il tuo post, anche a me suscita tante emozioni...! Dopo decenni di vana ricerca dei miei adorati libri delle elementari, mi sono quasi rassegnata... Ma mi accontento di vederne altri degli stessi anni : i disegni, le poesie, le atmosfere... L'illustrazione che hai inserito mi piace molto... Non è che potresti pubblicarne altre in seguito....? Un abbraccio

    RispondiElimina

Grazie d'aver commentato! La tua visita m'è sempre gradita. ♥

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...