domenica 15 settembre 2013

Ad agosto ho letto...

M'ero portata in montagna ben quattro libri da leggere e li ho finiti tutti, anzi là ne ho comprati altri sei da portarmi a casa!
 
Ho iniziato leggendo la raccolta di racconti di Karen Blixen "Carnevale", che acquistai tanti anni fa dal Club degli Editori in un cofanetto insieme con altri tre libri della stessa autrice.
(Karen Blixen, per chi non se lo ricordasse, è l'autrice de "La mia Africa".)
Se non l'avete mai letta, vi sconsiglio di iniziare con questi racconti: alcuni non sono all'altezza della sua grandezza, sono un po' pesanti e solo alcuni risultano avvincenti. A me mancava, però, solo questo libro per terminare il cofanetto e devo dire che non m'è dispiaciuto.
 
Sono passata poi ad un autore più moderno, lo statunitense Paul Auster, uno scrittore di culto, del quale ho letto "Follie di Brooklyn": un gran bel libro, che scorre veloce, una storia di vita vissuta ricca di personaggi interessanti.
 
Per restare nell'ambito degli scrittori che sono ormai un caposaldo, ho deciso finalmente di leggere "Io, robot" di Isaac Asimov.
Non m 'ha deluso: i racconti di questa raccolta sono un capolavoro della fantascienza di tutti i tempi e con essi Asimov ideò le famose "leggi della robotica", che da allora in poi sono alla base di tutta la letteratura del genere.
 
L'ultimo dei quattro libri che ho letto è stato "Il terzo segreto" di Steve Berry, un thriller sul genere di "Il codice Da Vinci": scorrevole, abbastanza avvincente, ma niente più che un buon romanzo "da ombrellone".
 

4 commenti:

  1. Ottima lettura perchè varia io però riesco a leggere solo alla sera a letto con la lampadina quando tutti dormono abitudine da quando ho iniziato a saper leggere ne sono passati quasi 60 ....non cambio ciaooo e buona settimana

    RispondiElimina
  2. Io ho ammirato quel tuo splendido fiore.... Sereno inizio di settimana cara Lella. Baci.

    RispondiElimina
  3. tu sei bravissima!
    io sono anni che non leggo.....ne ho comperati per vedere se ricominciavo.....ma niente :((

    RispondiElimina
  4. Ciao Lellina!! Mi fa piacere quel che scrivi, perché mi ero innamorata dei romanzi e racconti della K.Blixen, ne ho letti molti, ma Carnevale no. E naturalmente Asimov (ero patita di fantascienza, poco di fantasy); Di Auster ne ho letto uno e mezzo, mi intristisce senza rinforzarmi, non saprei come spiegarlo. Ora sto leggendo 'Piccoli suicidi tra amici', di un Finlandese. E' particolare e gustoso, come un sorbetto al limone leggermente alcolico tra una portata e l'altra, 'assaggialo'! Beh.. ora vado a curiosare nella tua biblioteca.

    RispondiElimina

Grazie d'aver commentato! La tua visita m'è sempre gradita. ♥

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...