mercoledì 22 maggio 2013

L'Orrido che non è orrido

Sulla sponda orientale del lago di Como giace Bellano, paesotto di origine romana ("Bellus amnis": bel fiume) se non addirittura etrusca.
E qui un fiume c'è: il torrente Pioverna che ha scavato, chissà quando, un "capolavoro", un "miracolo" di straordinaria bellezza tra le grotte, i cunicoli, le spaccature e le fessure della montagna che fiancheggia il lago; l'acqua scorre serpeggiando e scende dall'alto fragorosamente finché trova la via libera verso il lago sottostante.
All'ingresso dell'Orrido si incontra la "casa del diavolo", una costruzione ardita e bizzarra nella quale, pare, si tenessero festini licenziosi nei tempi passati; da qui si comincia a sentire il brontolio, il baccano e il ruggito del fiume.
Si cammina su una passerella robusta verso il cuore dell'Orrido, tra scure pareti muschiose e lucide d'acqua che chiudono gli abissi in cui spumeggia il torrente...
...che ora appare, soffia e grida, ora scompare e si inabissa.
A mano a mano che si avanza tra salite e discese lo spettacolo si fa indimenticabile, severo e gioioso insieme: vi resterà nella memoria come un miracolo dell'acqua.
(Purtroppo non posso postare le mie foto perché, quando andammo all'Orrido nell'agosto del 2006, la giornata era nuvolosa, senza sole, e le fotografie che abbiamo scattato sono veramente brutte! Di conseguenza ho "rubacchiato" qua e là in internet...)

5 commenti:

  1. Un posto veramente suggestivo!
    Buona serata...

    RispondiElimina
  2. Un posto bello e interessante. Lo terrò presente.
    Buona serata.
    Antonella

    RispondiElimina
  3. ci andrò il 2 giugno sul lago....magari faccio un salto all'orrido! :))

    RispondiElimina
  4. Bellissime foto altrettanto bello il posto.
    Ciao

    RispondiElimina
  5. altri bei posti e quanti ci sono ancora :-)

    RispondiElimina

Grazie d'aver commentato! La tua visita m'è sempre gradita. ♥

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...