martedì 30 aprile 2013

Cuore, mio cuore...

 
Cuore, mio cuore, miscuglio d'insolubili guai,
torna a galla e a chi ti tratta male tieni testa,
sistemati nei covi dei nemici e non mollare.
Se vinci, in pubblico non gloriarti,
se perdi, in casa a piangere non ti isolare.
Se va bene godi, se va male soffri, ma non troppo.
Impara infine questa musica della vita.
 
(Archiloco - poeta greco del VII secolo a.C.)
 
Archiloco viene generalmente considerato il primo esponente di una poesia che trae ispirazione da sentimenti e opinioni proprie, da passioni spiccatamente personali. Questo frammento di poesia, un monologo interiore, era famosissimo nell'antichità. 

3 commenti:

  1. Mi piace questo post anche tu alla ricerca e non si finisce mai d'imparare e di scoprire. Buona giornata domani ciaoo

    RispondiElimina
  2. Mi ha lasciato stupita la modernità di un uomo vissuto secoli fà.....!!!
    Un cuore forte,che non si lascia abbattere...
    Molto bello!!

    RispondiElimina
  3. Molti uomini di secoli fa, hanno lasciato ai posteri pensieri, scritti e poesie intramontabili.
    Capaci di viaggiare nei tempi e come dice keiko, le loro parole sono sempre attuali e lo saranno sempre.
    Ciao, Lella.
    Buon primo maggio
    e bacio.

    RispondiElimina

Grazie d'aver commentato! La tua visita m'è sempre gradita. ♥

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...