mercoledì 13 marzo 2013

La stella di Natale

No, non ho l'orologio scarico!
M'è venuto in mente di scrivere questo post perché è quasi ora di mettere all' aperto la stella di Natale o meglio l' Euphorbia pulcherrima o Poinsettia.
E' una pianta ornamentale originaria del Messico dove cresce spontaneamente e raggiunge i 2-4 metri d'altezza (eppure io sono certa di averla vista anche a Ceylon ai margini delle strade, in campagna!).
Deve il suo nome a Joel Robert Poinsett (primo ambasciatore degli USA in Messico) che la introdusse in patria nel 1825.
 
Attenzione! Il lattice è altamente tossico per cani e gatti!
Allora, alla fine di questo mese, la pianta deve stare all'aperto, a mezz'ombra: l'aria e la luce aiuteranno la crescita di nuovi rami più robusti. Però bisogna avere il coraggio di rinunciare ai fiori (cioè alle foglie rosse) che hanno allietato la casa durante le feste e che, se siamo state brave, ancora durano, magari un po' asfittici, sulla pianta.
Dunque, un taglio drastico a tutti i rami a circa 20 cm. da terra, dopo il terzo nodo e un rinvaso in un contenitore appena più grande.
 
Durante l'estate si deve bagnare a giorni alterni e concimare una volta al mese...magari, a fine maggio, diamo una "scacchiatina" alle foglioline in cima ai rami: diventerà più bella! A fine estate sarà diventata un bel cespuglietto alto 70-80 cm.
Io ci sono riuscita una volta sola...poi c'ha pensato mio figlio a farmela seccare mentre ero in vacanza!!
 
Dicevamo: a settembre si mette la pianta in un posticino fresco e si bagna di meno; tra gennaio e febbraio le foglie saranno diventate rosso-rosa.
Per averle pronte per Natale, invece, bisogna tenere la pianta completamente al buio per 12 ore al giorno.
 
Vogliamo provare?

4 commenti:

  1. Mai riuscita a far vivere una stella di Natale oltre il 10 di gennaio: alla fine perdono tutte le foglie e ciao ciao. Ma chissà, magari l'anno prossimo!

    RispondiElimina
  2. le mie sono sempre seccate, e l'ho proibito a tutti miei di non regalarmi più!
    un abbraccione
    klara

    RispondiElimina
  3. Ciao Lella, a me purtroppo muoiono sempre...ma io con le piante sono un caso patologico..
    Buona serata!
    Carmen

    RispondiElimina
  4. Non pensavo fosse tossica per cani e gatti O__O

    RispondiElimina

Grazie d'aver commentato! La tua visita m'è sempre gradita. ♥

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...