mercoledì 27 febbraio 2013

Leggetelo!

Ho iniziato a leggere da un paio di sere un tomo di ben 923 pagine!
Si intitola "Come vola il corvo" della scrittrice canadese Marie-Ann MacDonald.
Faccio fatica a reggerlo con le braccia perché leggo sempre stando sdraiata a letto; ma il libro mi intriga e mi attira perché dell'autrice lessi qualche anno fa il primo romanzo: "Chiedi perdono", un romanzo che vi raccomando caldamente di leggere.


"Chiedi perdono" è un libro bellissimo, che lascia senza respiro!
E' intenso, doloroso, scabroso e crudele, ma irresistibile e trascinante; non dà tregua e lascia il segno, una di quelle storie che non si dimenticano. Ha l'impianto di una tragedia greca, grandioso e tragico.
La storia è narrata con una prosa asciutta e diretta, ma è pervasa da un'atmosfera malinconica e incantata. I personaggi sono straordinari, soprattutto quelli femminili: dolci e crudeli, vittime e carnefici, fragili e forti.
Tutto quello che succede sfocia inesorabilmente nella tragedia, nell'orrore, senza possibilità di scampo. Ma è proprio questa tragicità che cattura il lettore e non lo lascia più fino all'ultima pagina.
Io lo considero un capolavoro, perfetto.
 
Un breve cenno alla trama:
Un'isola  livida e crudele della Nuova Scozia sul finire dell'Ottocento, un giovane accordatore di pianoforti, una tredicenne libanese. I due si amano, e per sposarsi non esitano a fuggire. La loro passione sarà breve e bruciante, immani le conseguenze: sulle loro figlie si abbatterà un destino di colpe indicibili e occulte menzogne che finirà per distruggerle. Con ipnotica sapienza narrativa, la MacDonald aggroviglia e dipana le vicende di un'intera famiglia, orchestrando una fosca melodia che, pagina dopo pagina, avvince il lettore senza dargli tregua: come  è stato scritto, "non c'è modo di resistere a questa storia". Incesti e santità, fobie e attrazioni razziali, delitti e prostituzione, atrocità e meraviglie si stagliano su un fondo che sembra avere la sostanza terribile e raggiante dei sogni.
(grazie a qlibri.it per la trama)
Ora ho iniziato il secondo romanzo della MacDonald, che è appunto "Come vola il corvo": spero sia all'altezza del precedente. La storia è ispirata in parte al "caso Steven Truscott", un omicidio avvenuto in Canada negli anni '50.
Ma ne riparleremo...

4 commenti:

  1. Ciao Lella, deve essere un bellissimo libro e tu lo hai saputo rendere irresistibile. Lo leggerò sicuramente.
    Grazie per il consiglio e buona serata.
    Antonella

    RispondiElimina
  2. Buona lettura allora!!
    La trama dell'altro libro che presenti, sembra molto affascinante, ma...per me c'è un ma!!!! Non riesco più a leggere un libro, non riesco a concentrarmi, e mi dispiace immensamente. Passerà, almeno lo spero, con tutto il cuore.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  3. La trama è intrigante e i romanzi d'epoca mi sono sempre piaciuti!
    Grazie per il consiglio!!

    RispondiElimina
  4. Passo per un saluto... il genere non è fra i miei preferiti, ma ti ammiro per la sfida di finire quel librone!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina

Grazie d'aver commentato! La tua visita m'è sempre gradita. ♥

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...