sabato 31 marzo 2012

Un pompelmo al giorno...


Chi ha la passione per gli agrumi , non deve dimenticare di portare in tavola il pompelmo. Questo agrume contiene una buona dose di vitamina C che rinforza il sistema immunitario. Inoltre può aiutare a perdere peso e a contrastare il diabete. Infatti il pompelmo sarebbe in grado di regolare i livelli di insulina e di ridurre l'appetito!

Sapete che il pompelmo sarebbe l'unico agrume che non provenga dall'Asia, ma dall'America Centrale? Pare sia stato scoperto nel '700 nelle Isole Barbados o Bahamas, ma molti ritengono che la sua origine sia l'Estremo Oriente, patria di tutti gli altri agrumi.
Fatto sta che in Europa è stato usato a lungo solo come pianta ornamentale; il frutto da noi lo si è cominciato a consumare dagli anni '60.

Nel mio blog dei dolci ...e alla fine un dolce! ho postato una ricettina per preparare delle tortine morbide al pompelmo: confesso di non averle mai fatte, la ricetta è lì nel quaderno, ma non le ho mai provate . . . se qualcuno la prova poi mi dice come sono, eh?!

Attenzione, però! Se state assumendo dei farmaci, astenetevi dal mangiare pompelmo: pare che il suo succo possa alterare la farmacocinetica di diversi farmaci!

giovedì 29 marzo 2012

La data di scadenza



In tempi di salutismo e di attenzione quasi maniacale al cibo, capita di eliminare dal frigo e dalla dispensa prodotti che si potrebbero ancora tranquillamente consumare.
Non bisogna essere troppo rigidi con le date di scadenza, perchè c'è differenza tra "consumare entro" e "consumare preferibilmente entro . . ."
La prima dicitura indica una scadenza tassativa dovuta alle reazioni di deterioramento innescate nel cibo da microbi e batteri, come nel caso delle uova, del latte e dei suoi derivati, della carne e del pesce.


La seconda dicitura significa che, dopo la scadenza, il prodotto perde alcune delle sue proprietà, ma non si trasforma in cibo "killer"; per esempio le verdure in busta: non fanno male, però perdono vitamine  e sali minerali preziosi.
Contano anche le condizioni di conservazione: luce e temperatura elevata accelerano la perdita di alcune proprietà, come nel caso dell'olio d'oliva.


Dunque, rispettare la data di scadenza è importante, ma è altrettanto importante conservare i cibi nel modo corretto, in modo da mantenerne intatte il più a lungo possibile le proprietà.
Questo discorso vale soprattutto per gli alimenti freschi, che vanno tenuti in frigorifero. Qui bisogna tenerli coperti o avvolti nella pellicola o nell'alluminio.
Dal punto di vista igienico è ancora più sicuro metterli all'interno di un contenitore apposito per cibi, con coperchio e realizzato con materiale atossico.

Perchè ho scritto questo post oggi? Perchè ho buttato a malincuore una bella vaschetta piena di mozzarelline . . . sigh! che avrei mangiato volentieri stasera.

martedì 27 marzo 2012

I miei merli


In primavera e in estate saltellano indisturbati in giardino, alla ricerca di insetti e di semini.
Sono inconfondibili, con il loro bel piumaggio nero lucente e il becco giallo.
Li vedo raccogliere fili d'erba e pagliuzze per preparare il nido che, di solito, fanno nelle siepi o nei cipressi.
In estate fischiano melodiosamente fin dal mattino presto, regalandoci un allegro risveglio.


 
Vivono in coppia; la femmina è bruna. Depongono all'incirca tre uova: infatti vediamo sempre i piccolotti che imparano a volare e zampettano davanti alla nostra cucina, molto intraprendenti . . . e incoscienti, visto che abbiamo un gatto!

Siamo affezionati ai nostri merli, non sappiamo se sia sempre la stessa coppia che nidifica da noi oppure se le generazioni si sono succedute.
Durante la grande nevicata di febbraio non si sono visti, forse se ne stavano sugli alberi o nelle siepi alla ricerca delle poche bacche rimaste . . .

(immagine dal web)

sabato 24 marzo 2012

Consiglio per una bella gita

Nel cuore della Maremma

Alcuni anni fa sono stata con mio marito nella Maremma interna, che consiglio di visitare ora che ci stiamo avviando verso la bella stagione.
Ne conservo un bellissimo e vivido ricordo: castelli, paesi medioevali e città tufacee, immersi in un paesaggio ora selvaggio, ora coltivato. Su tutti domina Pitigliano, eccezionale borgo costruito su un masso tufaceo. Le case sorgono sul ciglio di una rupe a strapiombo, con la quale formano un tutt'uno, un bastione naturale e artificiale insieme.
(foto scattata da me nel 2005)
(da wikipedia)

E' un paese antichissimo, di origine etrusca, come i vicini Sorano e Sovana. Il borgo ha caratteristiche medioevali, con angusti vicoletti e ripide scalette, e conserva perfino un quartiere ebraico, con tanto di sinagoga, inetressantissimo.

All'arrivo ci colse un gran temporale che si stemperò nel tramonto . . .


Il giorno successivo, l'escursione ci ha portati a Sovana, poche case immerse in un'atmosfera antica e scenografica. Ma straordinaria è la necropoli etrusca con le sue tombe, tra cui interessantissima è l' "Ildebranda" che imita un tempio.




Ovunque l'atmosfera è magica: il bosco, le antiche pietre, le "vie cave" scavate dagli Etruschi . . . una passeggiata in un luogo solitario, cicale che friniscono, suggestioni millenarie . . .

Delizioso anche l'albergo dove abbiamo alloggiato, a Semproniano: si chiamava "Locanda La Pieve", un albergo pieno di charme, a gestione familiare; ottimo anche il suo ristorante con i piatti della tradizione toscana, che si possono gustare su un bel terrazzino.



giovedì 22 marzo 2012

In primavera...




Inizia la primavera e con essa la voglia di indossare tonalità più chiare, pastello, sia negli abiti che nel trucco . . . a me succede così ogni anno! Per fortuna i toni pastello stanno bene a tutte e a tutte le età e la moda ci viene incontro: possiamo trovare nei negozi il cipria, l'azzurro, il rosa e il giallo vaniglia.
Quest'anno vanno molto anche le stampe floreali, ma queste le lascerei alle più snelle.
Un altro capo che ho notato in tutti i negozi d'abbigliamento è il jeans colorato: un gradito ritorno.



Molto belli in primavera sono anche il rosso, il blu Cina, l'avorio e il grigio perla.


Per quanto riguarda il trucco, quando arriva la primavera io abbandono le tonalità cupe dell'inverno (mi piacciono i marroni, i viola e i bordeaux sugli occhi) per passare al bruno-dorato o al tortora.
Cambio anche il fondotinta e dal beige-dorato passo al beige-rosato che dà un'aria di "salute", abbinato ad un fard rosa pesca.



Anche i rossetti li scelgo preferibilmente rosa o corallo . . .



. . . e gli smalti nelle stesse tonalità, che fanno tanto primavera! Gli azzurri e i verdi (che vanno molto) preferisco usarli d'estate.


Per quanto riguarda gli accessori, largo ai colori!








martedì 20 marzo 2012

Equinozio di primavera

Ufficialmente è arrivata alle 5 di questa mattina, momento in cui il Sole s'è trovato a perpendicolo sull'equatore; d'ora in poi le giornate s'allungheranno a scapito delle notti.

Non si direbbe proprio che oggi è il primo giorno di primavera ! Dalla famosa nevicata le giornate s'erano succedute limpide e tiepide, oggi invece la nebbia e il grigiore hanno invaso il cielo e velato il paesaggio.
Ma, per fortuna, ieri ho acquistato due graziosi vasetti di fiori primaverili: una rosa gialla come il sole . . .


e una piantina di senecio (o cineraria) rosa, carica di fiori e di boccioli.

Ora devo pensare a trovar loro una sistemazione in giardino: accanto al piccolo cespuglio di melograno? All'ombra della felce? Tra i sassi del giardino roccioso? . . .

lunedì 19 marzo 2012

A mio padre

("A way in the forest"- Urszula Nieborak)


Questo quadro m'ha sempre ricordato mio padre: me lo immagino camminare tra gli alberi, allontanarsi sullo sfondo del bosco, col suo passo fermo e attento, lo sguardo fisso al sottobosco alla ricerca di un fungo da mostrare con orgoglio alla famiglia.

Quanto amava la montagna e i boschi!
Ci ha lasciato il retaggio di quest'amore, che ci impegna a ricordarlo ogni volta che respiriamo l'aroma delle foglie, della terra e dei muschi, passeggiando all'ombra dei castagni secolari, dei faggi maestosi, delle eleganti betulle.


Ciao, papà! Sei sempre nei nostri cuori.

sabato 17 marzo 2012

Auguri, sorellina!


Oggi è l'onomastico di mia sorella, che si chiama Patrizia.

Mia sorella è uno dei doni più grandi che mi abbia fatto la vita, quando avevo già dieci anni, e di fratelli e sorelle non ne volevo sapere.

Ha arricchito e arricchisce la mia esistenza.

Auguri, passerotta! Buon onomastico!

venerdì 16 marzo 2012

The Lobster Award


Oggi ho trovato tra i commenti un regalo inviatomi dalla mia/nostra amica Bilibina del blog BILIBI': la ringrazio molto per aver pensato a me.
Questo premio si assegna ai blogger che visitano regolarmente il nostro blog e lasciano un commento. Se lo si accetta, si copia il logo, lo si pubblica e lo si assegna ad altri 5 blogger.

Per i due precedenti premi che ho ricevuto non avevo voluto discriminare nessuno, per cui non ho citato nessun amico; questa volta mi sono detta: "Ma in fondo è un gioco! Non credo che nessuno si offenda se nomino cinque persone in particolare!"

Per questo, per la loro pazienza nel commentare nel mio blog, assegno questo premio a:

Sandra di LASANDRAMACCA


giovedì 15 marzo 2012

Fioriscono i narcisi



Bianchi e gialli, solitari e a ciuffi, quest' anno in tanti rallegrano il mio prato.
Non so come ci siano arrivati: so solo che non li ho mai piantati! Eppure ogni anno, eccoli apparire qua e là . . .


. . . nel mio giardino un po' selvaggio. Sono sbucati fuori dopo la nevicata di febbraio e nel giro di qualche giorno avevano già messo i boccioli . . .


. . . che proprio ieri hanno iniziato ad aprirsi!


Qui ci sta bene una poesia: concludo con questa di William Wordsworth, il poeta che è ritenuto il fondatore del romanticismo inglese:

"Narcisi"
Erravo solo come una nuvola
che alta fluttua su valli e colline,
quando all'improvviso vidi una folla,
una moltitudine, di dorati narcisi;
lungo il lago, sotto gli alberi,
svolazzando e danzando nella brezza.
Fitti come le stelle che brillano
e scintillano sulla via lattea,
si stendevano in una linea senza fine
lungo il margine di una baia:
diecimila ne vidi con unsolo sguardo,
scuotendo le loro teste in un vivace ballo.
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
       

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...