sabato 22 settembre 2012

Una storia dalla Belle Epoque

Confesso di non averne mai sentito parlare prima, eppure Georges Auguste Escoffier è un celeberrimo cuoco francese vissuto nell'effervescente periodo della Belle Epoque.
Fu un innovatore in cucina: rivoluzionò i canoni in voga fino ad allora e ideò ricette famose (tra cui la Pesca Melba), che creava per i personaggi più in vista della società o addirittura per i Reali.

Ho conosciuto questo personaggio leggendo il libro "Tartufi bianchi in inverno", un romanzo dell'americana Nicole Mary Kelby che ne racconta in modo lieve e a tratti poetico la vita di chef idolatrato, di marito innamorato ma incostante e di amante infelice della divina Sarah Bernhardt.
Il romanzo è ben scritto, pervaso da delicate riflessioni poetiche; l'ho letto molto volentieri perchè l'argomento e l'ambientazione erano nuovi per me. Non è mai noioso (non m'è mai venuta la tentazione di abbandonarlo), la storia si svolge su diversi piani temporali (ma con un po' di attenzione si segue senza confondersi), i personaggi sono affascinanti.
Quindi sono soddisfatta, no?!
Beh, non proprio...non so perchè, ma manca quel quid che ne avrebbe fatto un gran libro! Sono arrivata all'ultima pagina con qualche aspettativa insoddisfatta.

4 commenti:

  1. Di Escoffier ho letto qualcosa da qualche parte ma non conosco questo romano... magari se lo trovo in biblioteca lo leggo!
    Ciao!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Lella, io ho letto il libro dopo aver letto qualche cosa qui da te alcuni mesi fa. Secondo me questo libro, assolutamente affascinante sotto certi punti di vista tipo le ambientazioni e le atmosfere, non soddisfa pienamente perchè resta sempre troppo in superficie, in particolare quando si tratta di sentimenti.
    Ciao, buona domenica.
    Antonella

    RispondiElimina
  3. Conosco Escoffier ho anche un libro di sue ricette ma non ho letto questo libro e mi ripropongo di farlo. D'altra parte in quel periodo nato 1846 e morto 1935 grande cuoco francese ha una storia molto complessa e quindi dato il periodo è difficile trovare a fondo cose delle sua vita privata che possano poi soddisfare il lettore.Quelle di cui san tutti è semplice ma lui...è difficile. Proverò a leggerlo grazie della segnalazione. Ciao Lella buona domenica.

    RispondiElimina
  4. Antonella, hai proprio ragione!

    RispondiElimina

Grazie d'aver commentato! La tua visita m'è sempre gradita. ♥

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...