domenica 1 luglio 2012

Il gioiello del Conero

Da Ancona, la mia città, in poco più di 10 km. si arriva a Portonovo.
Portonovo non è un paese, ma un insieme di splendide baie con una falesia bianca che precipita in un mare limpidissimo, colorata dal verde dei boschi del Conero.
Giunti a destinazione, una piazzetta vi accoglierà per convogliarvi verso spiagge straordinarie di ghiaia, sassi e scogli, quasi cesellate nella falesia.
Dopo esservi ristorati sulla spiaggia "della Vela", cullati dallo sciabordio del mare, a pochi metri potrete oltrepassare un cancello per entrare in un piccolo slargo ombreggiato da ulivi secolari. Qui, ai piedi del monte Conero, sorge una chiesetta romanica che volge le spalle al mare: è bianca come la spiaggia vicina e abbaglia lo sguardo alla luce del sole.

Fu costruita intorno all'anno 1000, non si sa da chi, con annesso un monastero che venne distrutto da un terremoto nel '300. Da lì seguirono secoli d'abbandono anche per la chiesa fino al 1995.

E' un gioiello d'arte romanico-lombarda con una sobria facciata e una cupola di gusto bizantino: una struttura austera, alleggerita da archetti e bifore e colorata dai coppi rossicci del tetto.
L'interno è grazioso, discretamente illuminato dal sole che filtra dalle finestre creando giochi di luce sulle poderose colonne e sul bel pavimento a disegni geometrici in pietra e cotto.
Usciti dalla chiesa vi investirà di nuovo l'aria salmastra e il rumore delle onde vi inviterà ad ammirare, dopo un paio di bracciate, la bellezza di Santa Maria di Portonovo dal mare.

12 commenti:

  1. Povero Tigrì!! ti sono vicina un abbraccio forte forte!!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Lella, ho visitato S. Maria in Portonovo qualche estate fa, è bellissima e in una posizione incantevole!!
    P.s.
    Ho visto il commento precedente..non sapevo nulla di Tigrì..mi spiace immensamente!!

    RispondiElimina
  3. Lella ho lettto di Tigrì da Renata: ti sono tanto vicina, ti capisco in pieno e ti stringo forte forte cara

    RispondiElimina
  4. Dai commenti leggo di tigrì ma non ho letto nulla a riguardo ma immagino che forse tigrì era un gattino che è venuto a mancare?

    Non conoscevo la bellezza di S. Maria in Portonovo, come sempre hai saputo accompagnarci con immagini e parole sei una guida nata.
    Grazie e complimenti!

    Buona domenica.

    RispondiElimina
  5. Cara Lella, sono molto dispiaciuta per Tigrì! Ti faccio i miei complimenti per la veste estiva e marinara del blog.

    Bellissimo Portonovo anche se l'ho visto molto di sfuggita.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Carissime tutte: grazie del vostro sostegno; come dicevo a Renata nel suo blog domani porterò Tigrì dal veterinario ed ho paura che mi consiglierà l'eutanasia. Non c'è più nulla da fare e tenerlo qui qualche giorno in più non cambierebbe niente; ha vissuto 19 anni da pascià, coccolato, ben nutrito ed amato. Ora il suo tempo è finito.

    RispondiElimina
  7. Ciao Lella, è tanto che non passo, scusa e mi spiace davvero sapere che stai soffrendo con e per il tuo Tigrì.
    Dagli una carezza per me e ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  8. Ciao Lella, mi dispiace tanto per il tuo Tigrì, queste bestioline sono parte della famiglia, ci danno tanto affetto e felicità e quando si ammalano e succede che bisogna fare l'eutanasia è una tragedia...ci sono passata e ti capisco,
    Bellissimo il tuo post e anche il luogo deve essere stupendo...chissà che prima o poi ci passo..! Ciao, un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
  9. Ciao Lella!
    Sono meraviglie della natura,spesso si va in vacanza fuori dall'Italia ..un vero peccato,ci sono luoghi che meritano alla grande di essere visitati e ce li perdiamo!
    Mi spiace per Tigri…davvero tanto,sai la stessa situazione vissuta da noi con Dolly,avremmo voluto tenerla ancora per qualche giorno,sarebbe stata per lei un sofferenza e abbiamo deciso per l'eutanasia
    Gli Amici pelosi lasciano ricordi indelebili
    Ti abbraccio stretta

    RispondiElimina
  10. mi spiace molto per il tuo Tigrì...

    hai condiviso un luogo bellissimo e incantevole...da mettere in nota...

    spero ti faccia piacere...per te, un premio per i blogger che con i loro scritti più ci emozionano...
    clicca qui
    un abbraccio e buon inizio settimana
    lella

    RispondiElimina
  11. Anche io ho avuto una gatta per 19 anni e la sofferenza che ho avuto per la sua morte mi ha fatto decidere di non tenere più animali...Mi ci affeziono troppo.
    Il tuo blog è uno spunto per le mie vacanze permanenti...quasi me ne vergogno a dirlo
    Baciobacio

    RispondiElimina
  12. Che posto meraviglioso.Io son stata una volta sola sulla riviera del Conero.Al mare andavo a Sirolo,in una spiaggetta piccola di ghiaie grosse.Nel pomeriggio all'ombra della montagna.L'acqua limpida e cristallina.Ho sempre detto che ci sarei tornata,ma non ho ancora avuto l'occasione.
    P.s...sbirciando i commenti leggo di Tigrì,immagino sia volato sul ponte dell'arcobaleno.Ti sono vicina,immagino quanto ti manchi...

    RispondiElimina

Grazie d'aver commentato! La tua visita m'è sempre gradita. ♥

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...