martedì 5 giugno 2012

Il chewing-gum

La gomma da masticare è sempre stato il rimedio d'elezione per prevenire e per tenere sotto controllo l'alito cattivo nelle situazioni d'emergenza.
Quelle migliori contengono essenze balsamiche, come menta oppure eucalipto, mentre è meglio evitare i prodotti che contengono zucchero, perchè facilitano la comparsa della carie.
E' utile spingere la gomma con la lingua fra i denti e in ogni angolo della bocca: in questo modo si ottiene un'efficace rimozione dei residui alimentari.
La gomma da masticare fu brevettata nel 1800 e pare che fosse molliccia e insapore. Ma già i Maya masticavano palline di caucciù che chiamavano chicles: questa parola non ricorda il termine "cicca" col quale si denomina in alcune regioni la gomma da masticare?

Una cosa strana la voglio raccontare: quando andavamo in montagna con il papà, lui raccoglieva la resina che colava dal tronco dei pini: una sostanza forte e aromatica; se la metteva in bocca e masticava, masticava . . . finché, miracolo! essa si trasformava in una vera e propria cicca dal colore rosa carico (non molto allettante) e dal sapore . . . di pino, assolutamente non dolce. Ci provavamo anche noi, con gran dispendio di energie masticatorie e scarsa soddisfazione gustativa!

5 commenti:

  1. Ciao Lella, interessante il tuo post...mi attira questa cosa della resina del pino! Buona settimana, Antonella

    RispondiElimina
  2. Anche mi mi attira la resina del pino da masticare.
    Molto interessante questo post. Certo che i maya sapevano tutto.

    Ti auguro una buona serata!
    Ciao!

    RispondiElimina
  3. vecchi passione, appena dopo la guerra giunsero anche le palline colorate, erano enormi. I loro sapore ce l'ho nella mente, scomparso nelle ciungom, A volte lo associo al cinnamon seppur speziato è buono.

    RispondiElimina
  4. Me le ricordo anche io le palline, si prendevano dai distributori; erano di due misure, e vuote dentro; di quelle grosse, se ne pigliava una; di quelle piccole, tre; colori psichedelici e probabilmente velenosi!!

    Ah, in Piemonte si chiama proprio 'cicles'.
    A Milano 'cicca', come la sigaretta., vero :) ?

    RispondiElimina
  5. E ancora: in montagna, da piccole, trovavamo , oltre alla resina, una pasta tipo catrame e la masticavamo. Chissà cos'era :o ?

    RispondiElimina

Grazie d'aver commentato! La tua visita m'è sempre gradita. ♥

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...