martedì 15 maggio 2012

Castelluccio di Norcia

La mia casa in questo periodo è veramente disordinata! Lo so, la colpa è mia, ma ho tanto da fare a scuola e sono stanchissima! Però oggi pomeriggio mi sono fatta coraggio ed ho sistemato, buttato, archiviato un po' di riviste . . . Da tanti anni siamo abbonati a "Bell'Italia", una pubblicazione che consiglio perchè è una miniera di spunti per gite e vacanze nel nostro meraviglioso paese.
Ordinando un paio (sigh!) d'anni di numeri, m'è saltata all'occhio una copertina del 2010 che ritrae il paese umbro di Castelluccio di Norcia in veste invernale: un'immagine veramente fiabesca!

Ricordo d'aver visitato Castelluccio più di una volta . . . che poi c'è ben poco da visitare: il borgo è formato da quattro case, qualche stalla e una chiesa raccolte intorno a vicoli angusti.
Ma Castelluccio è comunque una delle località più affascinanti del Centro Italia, isolato com'è in un vasto altopiano a 1500 m. d'altezza.

Uno spettacolo di rara suggestione, dove la natura domina selvaggia e gli spazi immensi inducono alla meditazione.


E' uno dei borghi più alti dell'Appennino, battuto da venti gelidi in inverno quando, alla fioritura primaverile della lenticchia

 
si sostituiscono la brina e generose nevicate. 

Allora Castelluccio si trasforma in un'isola su un mare di bianco abbacinante, solcato da sfumature irreali che richiamano quelle del cielo azzurro e terso.
L'ultima volta che transitammo dalla Piana di Castelluccio fu nel maggio di quattro anni fa: della fioritura non c'era traccia (lo si vede anche dalle foto), forse era una primavera particolarmente fredda; il vento era gelido e ci rifocillammo con una buona polenta!

9 commenti:

  1. Ciao Lella, ed ecco un'altra cosa che abbiamo in comune: collezioniamo Bella Italia. Mi ricordo quella copertina era veramente affascinante.
    Molto bello il post, potrebbe essere un bel itinerario lo terrò presente. Ciao, buona serata,Antonella.

    RispondiElimina
  2. Che siano più o meno noti, la nostra Italia è una vera miniera di luoghi che meritano di essere visti.
    E queste belle immagini ne sono la prova.

    RispondiElimina
  3. Cara Lella, adoro questi posti...
    L'hai descritto con tanta simpatia che mi ci immagino già lungo le stradine e appena posso cerco di andarci.
    A presto

    RispondiElimina
  4. Mamma mia che spettacolo: noi abbiamo battuto a tappeto tutta la Toscana e l'Umbria per due decenni,nei fine settimana, durante le vacanze di Natale e di Pasqua... d'estate no perché odio il caldo e mi attrae il nord Europa.
    Bell'Italia l'abbiamo ricevuta in abbonamento per anni ....poi si è dovuto disdire : troppo ingombro da archiviare.
    Davvero tutto il nostro appennino ha luoghi incantevoli.

    RispondiElimina
  5. Ciao Lella, che posti fantastici..davvero suggestivi! A me dispiace così tanto eliminare libri e riviste che da un po' di tempo non ne compro più..vado in biblioteca così poi li restituisco..ormai non ho più posto sugli scaffali!
    Per il libro, è una riedizione, lo trovi di sicuro..
    Buona giornata, a presto!
    Carmen

    RispondiElimina
  6. E' un luogo davvero incantato...in tutte le stagioni.
    Baci.

    RispondiElimina
  7. è un oasi di serenità!
    sempre bello di leggerti
    un caro saluto!

    RispondiElimina
  8. è sicuramente da vedere,non in inverno,però,ciao Lella,buon fine settimana

    RispondiElimina

Grazie d'aver commentato! La tua visita m'è sempre gradita. ♥

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...