lunedì 19 marzo 2012

A mio padre

("A way in the forest"- Urszula Nieborak)


Questo quadro m'ha sempre ricordato mio padre: me lo immagino camminare tra gli alberi, allontanarsi sullo sfondo del bosco, col suo passo fermo e attento, lo sguardo fisso al sottobosco alla ricerca di un fungo da mostrare con orgoglio alla famiglia.

Quanto amava la montagna e i boschi!
Ci ha lasciato il retaggio di quest'amore, che ci impegna a ricordarlo ogni volta che respiriamo l'aroma delle foglie, della terra e dei muschi, passeggiando all'ombra dei castagni secolari, dei faggi maestosi, delle eleganti betulle.


Ciao, papà! Sei sempre nei nostri cuori.

12 commenti:

  1. Non posso a fare meno di sentirmi la gola stretta dalle lacrime! Mi manca...la sua spiritosaggine, i suoi racconti che anche se sentiti tante volte erano sempre belli ed avventurosi!

    RispondiElimina
  2. Cara Lella... mi mancano tutti e due. Vorrei rivederli, invece il mio ricordo è tanto lontano. Le feste fanno malinconia... Un grande abbraccio.
    Ale

    RispondiElimina
  3. Anche il mio non c'è più. Almeno qui, sulla Terra. Ma lo amo sempre, come te. E lo vedo nel suo amato orto....

    RispondiElimina
  4. Ciao Lella, bellissimo pensiero per il tuo padre, anche io amo il bosco, mi sento meno sola che in città,
    sempre bello di leggerti
    un abbraccione!

    RispondiElimina
  5. Sai già che i nostri Babbo per me e Papà per te svolgevano lo stesso lavoro: Tipografi. Anche il mio amava Montagna e Camminare. Si ammalò di cuore quando compii 5 anni. Fino ad allora sempre a cavallino( mi sale il profumo del fazzoletto che portava al collo) per la Lunigiana e le Alpi Apuane. Ho un ricordo vivo presso la nostra vigna (già diroccava) c'era un viottolo e lo scorcio di quello che restava della casa in sassi, mi era impedito di percorrerlo perché finiva in dirupo, mi resta una immagine di Lui che usciva di lì. La Foto che posti mi ha spiazzato.

    RispondiElimina
  6. E bello avere tanti bei ricordi che ti legano al tuo papà.
    Mentre leggevo avevo l'impressione di vederlo, l'hai descritto cosi bene.
    Deve essere bello aver avuto un papà
    Onore alla sua memoria e un abbraccio a sua figlia.
    Ciao

    RispondiElimina
  7. ce qualcosa per te sul mio blog e senti scusami ma perche non ripristini "iscriviti via emali" cosi almeno so quando rispondi...se non sai come fare dimmi ciaooo

    RispondiElimina
  8. viene malinconia a pensarci...
    mi manca....

    un abbraccio Lella
    ciaoo e buona primavera..

    ps Grazie del regalo, non mi sono scordata :-))

    ciaoooo

    RispondiElimina
  9. E' così per tutti coloro che hanno perduto il loro papà( o la mamma) : ci restano nel cuore per continuare a vivere. Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  10. Ti capisco cara, anche mio papà non c'è più. ma l'amore che proviamo non cambia, e si legge tutto nel tuo post. Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Carissime tutte, la Festa del Papà ci ha riportato alla memoria i nostri che non ci sono più: ma siamo tutte un po' vecchierelle?! Il mio avrebbe oggi 96 anni!...e questo vi dice tutto sulla mia età!

    RispondiElimina
  12. Il Mio nacque il 2 Ottobre 1903 ... fatti i conti. Se ne andò che ne aveva solo 57 ... io 16. Ciao Bella!

    RispondiElimina

Grazie d'aver commentato! La tua visita m'è sempre gradita. ♥

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...