sabato 14 gennaio 2012

Materiale per potpourri

Forse s'è capito che ho la mania del potpourri! Ne ho uno in ogni stanza e li arricchisco o li creo con materiale che raccolgo passeggiando in collina o in campagna, ma anche nei parchi cittadini.
Perchè la quercia? Perchè le foglioline secche di quercia (e qui nelle Marche la quercia regna sovrana) sono uno degli ingredienti principali dei miei potpourri.
Ad esse unisco piccole pigne, pezzi di corteccia, bacche dure, qualche bel truciolo e pezzetti di rametti.
Mi accerto che sia tutto ben asciutto (in caso metto sul termosifone) e mischio a fiorellini secchi economici che trovo nei brico-center.

In una scatola di plastica metto tutto con 2 o 3 stecche di cannella, una manciatina di chiodi di garofano e anice stellato e lascio al buio per qualche giorno.

Per ultimo aggiungo 10-15 gocce di un olio essenziale (che cambio a seconda delle stanze o delle stagioni) e lascio riposare per almeno 10 giorni.

16 commenti:

  1. lellina ....idea bellissima poi ... dei pout pourri a parte ....ma sai che sei proprio na bella donna?! :))
    ti ho vista solo ora in quella piccola foto del profilo e ti devo fare proprio i complimenti!;)
    un bacio gioia e buonissima serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cristina...che dire? GRAZIE! Purtroppo sono vecchia e quella foto (che risale all'anno scorso) è particolarmente ben riuscita (anche se mia sorella dice che sembro molto "pizzuta").
      Ti auguro una buona domenica.

      Elimina
  2. Passo a lasciarti un abbraccio,leggo sempre i tuoi post anche se non lascio commenti.
    Io ho momentaneamente chiuso,non sono dell'umore di scrivere,spero torneranno tempi migliori.
    Ti avevo lasciato la mia email?se no,te la scrivo in flick.
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara G. no, non mi hai dato la mail: lasciamela in flickr, grazie! Poi ti darò la mia.
      Mi dispiace per il tuo stato d'animo, mi racconterai.
      Un abbraccio.

      Elimina
  3. seguirò il tuo consiglio per preparare il pot-pourri e complimenti per la nuova veste del blog
    Ciaooo Etta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto, Etta? Io devo sempre cambiare! Altrimenti mi annoio...
      Ciao, carissima!

      Elimina
  4. ooooo c'è sempre da imparare, i tuoi alunni non credo si annoino.

    LILLO, la Dany, è tornata sul web, su altervista (piattaforma a cui mi sono scritta ma non riesco ad andare avanti, lo faccio per aver un account e un avatar visibili)

    Mi ha invaricato di salutarti. Buonanotte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no, Carla, ti assicuro che i miei alunni si annoiano, eccome! Certi sbadigli...

      Ah, bene! Lillopercaso e la sua ironia mi mancavano! Cercherò di contattarla. Grazie!

      Elimina
  5. Brava Lella,
    è bello quando ti sposti tra una stanza e l'altra che si sente il profumino.
    Ciaoo e buona settimana!!
    bacio!

    RispondiElimina
  6. Ciao Lellina! sai che non ci avevo mai pensato, a prepararlo? Mi piacciono molto i profumi, ma i potpourri che vendono odorano di.. finto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, cara Lillo! (son contenta che tu sia passata) Sì, hai ragione: quelli che vendono, spesso, sono cattivi; per questo preferisco utilizzare gli oli essenziali e crearmeli da me.

      Elimina
  7. buonissimi, specie se gli olii essenziali sono di qualità! un abbraccio !

    RispondiElimina
  8. Ciao Lella grazie per essere passata da me . Buona serata smakkkkk Lucia♥

    RispondiElimina
  9. Che profumi di freschezza...

    RispondiElimina

Grazie d'aver commentato! La tua visita m'è sempre gradita. ♥

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...